Navigazione veloce

Progetto Lettura


segnalibro_lettura.jpgPREMESSA: Come ribadito anche nelle "Nuove indicazioni Nazionali" la lettura rappresenta lo strumento indispensabile per comprendere la realtà e se stessi. Oggi non si dedica alla lettura il tempo che essa merita, relegandola, in alcuni casi, ad attività  dovuta. Da sempre l'Istituto comprensivo Alto Orvietano è stato impegnato sul fronte della promozione della lettura ma, dopo i risultati deludenti delle prime prove nazionali Invalsi (PP3) ha iniziato ad affrontare sistematicamente il problema, ricorrendo ad esperti del settore e dando ampi spazi ad iniziative di formazione dei docenti. Risultati positivi sono stati già  evidenziati nelle successive indagini Invalsi. Il tema ha un rilievo nazionale ed internazionale; infatti recenti studi hanno messo in luce che i primi passi nell'acquisizione della lettura hanno carattere decisivo per i futuri esiti del processo di apprendimento di questa abilità. La scuola, le famiglie e gli insegnanti devono essere sempre più coscienti che:
- fin dalla prima infanzia il bambino deve essere posto, attraverso situazioni/gioco, di fronte alla discriminazione visiva del segno grafico, al riconoscimento sonoro (segmentazione) dei suoni e alla scoperta di significati. Pertanto è necessario che il bambino riconosca parole che siano significative e che, se messe insieme, costituiscono "strutture" altrettanto significative. Poi avverrà l''analisi dei segni":
- i bambini devono imparare che le parole hanno un ordine "prevedibile", scoprendo la struttura delle frasi, dei paragrafi e dei periodi;
- i bambini che leggono devono poter disporre sempre di testi che siano comprensibili, significativi e coinvolgenti Il progetto è rivolto agli alunni, agli insegnanti, ai genitori, a tutta la popolazione per elevare i livelli di capacità  di lettura.
Naturalmente è di fondamentale importanza la formazione dei docenti, affinchè possano disporre di maggiori competenze specifiche per far fruire e coinvolgere tutti nel piacere di leggere.
MOTIVAZIONE
Necessità  di acquisire competenze di lettura trasversali come capacità  di leggere, di comprendere, di rielaborare il testo scritto
FINALITA'
- motivare
- imparare ad ascoltare
- leggere
- saper leggere
- amare leggere
- recuperare e potenziare abilità linguistiche
OBIETTIVI FORMATIVI
- la lettura come mezzo fondamentale di crescita culturale
- la lettura come passatempo piacevole
- la lettura come mezzo di approfondimento delle conoscenze acquisite, di ampliamento del proprio orizzonte mentale e di arricchimento del patrimonio lessicale
- la lettura come mezzo per capire il mondo
- la lettura come competenza per non rischiare di essere escluso da molta parte della vita sociale e di trovarsi in condizione di svantaggio rispetto agli altri
OBIETTIVI DIDATTICI
- associare attività di lettura ad un luogo prescelto caratterizzandolo
- ascoltare e comprendere una storia letta dall'insegnante
- rielaborare un testo ascoltato o letto utilizzando codici differenti
- costruire libri utilizzando materiali e tecniche diverse (disegni, collage, foto, computer ..)
- leggere ad alta voce
- leggere in silenzio
- acquisire un'abilità tecnica di lettura
- acquisire abilità di tipo percettivo, induttivo e di ragionamento
- comprendere il significato letterale
METODOLOGIA
- creare un'atmosfera favorevole allo sviluppo della curiosità verso il libro e la lettura
- mettere a disposizione del bambino materiali stampati
- esercizi di respirazione
- esercizi di modulazione della voce, di dizione e di timbro corretti, di intonazione
- esercizi di lettura allo specchio
- esercizi di lettura veloce, da controllare con orologio e registratore, rispettando anche la punteggiatura
- esercizio continuo di lettura
- conoscenza del libro come oggetto e come struttura
- confronto tra la struttura di un libro di testo e quella di altri libri
- coinvolgimento di tutti i docenti per creare uno spazio per la lettura
ATTIVITA' SPECIFICHE
- visite alle biblioteche comunali
- uso e rispetto delle regole in biblioteca
- lettura di testi scelti dai docenti
- conversazioni guidate per accertare la comprensione di quanto letto/ascoltato
- rielaborazione verbale degli ambienti e dei personaggi nel rispetto della sequenzialità  degli eventi
- rielaborazione grafico-manipolativa
- drammatizzazione delle storie
- momenti di lettura silenziosa e ad alta voce
- scelta dell'argomento, del testo e del momento in cui leggere
- produzione di testi liberi individuali e comuni da pubblicare sul sito web della scuola (www.icao.it)
- produzione di un giornalino scolastico anche on line
- smontaggio/rimontaggio di un brano-testo-libro
- racconto orale del tema di un libro
- realizzazione e letture di un testo multimediale
- uso del dizionario
- incontri con gli autori e lettura di testi diversi con genitori ed insegnanti
- partecipazione a concorsi, convegni ed iniziative per la valorizzazione della lettura
- seminari per docenti e per addetti alle biblioteche sulle metodologie d'insegnamento della lettura a vari livelli
- formazione degli insegnanti per approfondire principalmente le tematiche riguardanti: la fonetica, i risultati della ricerca sull'insegnamento dei primi passi nella lettura, i processi percettivi di base implicati nella lettura, i processi coinvolti nella identificazione dei suoni, delle lettere, delle parole e dei significati.
TEMPI
Il progetto di durata pluriennale coinvolge tutte le classi dal primo anno della scuola dell'Infanzia al terzo anno della scuola Secondaria di I grado
RISORSE - STRUMENTI
Carta- colori- illustrazioni- libri- riviste- giornali- testi di consultazione- dizionari- enciclopedie- mezzi audiovisivi- computer- aule/laboratori di informatica, di artistica e musicale
AGENZIE EXTRASCOLASTICHE
Biblioteche comunali
Librerie
Redazioni giornalistiche
Esperti della comunicazione
VERIFICA
Le verifiche riguardanti la scuola dell'Infanzia verranno effettuate mediante osservazioni sistematiche in itinere.
Per le scuole Primaria e Secondaria di I grado si prevedono tipologie di verifica differenziate secondo i percorsi svolti.
VALUTAZIONE
Il Collegio Docenti valuterà l'efficacia del Progetto, anche confrontando i risultati diacronici delle prove di verifica, che si svolgeranno nel corso degli anni in tutte le classi dell'Istituto.




Tema Grafico by iWebSolutions - partner e107 Italia